Archivi categoria: Senza categoria

Rossi contadini, rossi quotidiani

Cantine Astroni – Colle Rotondella Piedirosso 2013 Poco sotto le luci della ribalta ma questo vino è un jolly, rubino violaceo, fluido e svelto, profuma di corteccia e erbe amare, visciola, geranio e scogli neri caldi al sole bagnati dal … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Pinot Bianco da sballo

Quando le aspettative sono basse le soddisfazioni diventano massime.Weissburgunder, 14°, fermentazione e affinamento in acacia, tanta curiosità ma pensieri grassi, invece: Un sogno inimmaginato! Klosterhof Cla

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Aglianico mastodontico e ancestrale

Torre del Pagus – Impeto 2008 (Aglianico del Taburno)Granato, cupo, privo di trasparenze, il naso è caldo e golosamente ampio: prugna secca, marasca in confettura, pepe nero, tabacco fermentato da sigaro, gelatina di rosa canina, no

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Piccoli gioielli di nicchia

Lieviti autoctoni, macerazione sulle bucce per 12 giorni, fermentazione senza controllo della temperatura, rubino di purpurea impenetrabilita’, sensazioni olfattive che raccontano di lapilli del Vesuvio, foglie di castagno, erbe spontanee di collina (tarassaco, ortica e finocchietto), mela cotogna e viola … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Piccolo grande uomo/vino mitologico

Luigi Tecce – Taurasi 2010 Poliphemo Aglianico di e per Taurasi che ti mette in discussione tutte le convinzione sulla tipologia, rubino, inchiostro nero, concentrazione totale, vino materico.Il naso è un’esplosione di profumi fuori controllo: canfora, incenso, cenere di camino, … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Passione macerativi

Radikon – Slatnik 2010 (80% chardonnay 20% friulano) Quell’ora antico che potrebbe incutere timore, di dinamica fluidità, nel calice inebria subito il cervello dopo il naso di erbe aromatiche e miele di sulla, radice di geranio e pesca disidratata, volatile … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Costa d’Amalfi oltre il sole d’estate…

Giuseppe Apicella – Costa d’Amalfi a’ Scippata Riserva 2005 (80%Tintore 20% Piedirosso)  Se fosse possibile paragonare questa bottiglia a qualcosa di più famoso sarebbe sufficiente scomodare un Bordeaux di Saint Emilion con tutta la sua carnale fruttosità e polputa ricchezza … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

C’era una volta il Piedirosso…

Cantine Astroni – Tenuta Camaldoli Riserva 2011 Piedirosso dei Campi Flegrei   C’era una volta il Piedirosso concentrato, caricaturale, fetido, solo orizzontale…poi è arrivato il terzo millennio, le nuove generazioni con un indissolubile legame con quel territorio violentato e i … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Finezze maschie da Taurasi old style

Contrade di Taurasi Cantine Lonardo – Taurasi 2004   Quando ancora l’azienda non faceva cru da boutique, il meglio delle vigne finiva in una sola boccia, granato cupo, opaco, fluida scorrevolezza da nordico nobile, superata la fase cartonata (10 minuti) … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Lambrusco da palati no mass consumer

Terraquilia – Falconero riserva 24 mesi (grasparossa e malbo)    Cupo, pochissima spuma, bollicina da metodo classico, e ci credo con la rifermentazione in bottiglia, profuma di terra, fango e nebbia, more e gelsi neri. Al palato è secco, asciutto, … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento