Il rispetto dello stile birraio

Have e nice trip – Sardinia

 

 Il mondo delle birre artigianali italiane sta veramente crescendo esponenzialmente nel corso di questi ultimi 10 anni, basta analizzare il numero di birrifici che si sono aperti nell’ultimo periodo per vedere che da moda passeggera sta diventando ormai una nicchia di mercato molto interessante e appetibile, spesso dimenticando però che raggiungere fama e successo non è facile come fare una birra in casa per gli amici, anche perché dal mio punto di vista pagare un prodotto finale sopra i 10 euro da 0,750 l è veramente un’assurdità se paragonato ad una bottiglia di vino e a tutto quello che c’è dietro la sua realizzazione.

HNT è l’acronimo di: Have a nice trip, è il ‘buon viaggio’ che un gruppo di amici di Carmagnola (TO) si sono dati in questa avventura di Brew pub con la produzione di birra anche da destinare oltre che al consumo in loco anche alla vendita in locali specializzati.

La Sardinia che ho provato è una Scottish Strong Ale, una birra scura di masticabile struttura nella quale i malti caramellati (Pale e Cristal o anche Roasted Barley) dovrebbero prevalere sia all’olfatto che al gusto sulla nota luppolata.

Il colore della Sardinia è rugine, non essendo filtrata risulta anche opaca, versata nella pinta ha poca schiuma e neanche tanto persistente, all’olfatto mi manda fuori strada con sensazioni olfattive di anice, nepitella, finocchio selvatico e solo dopo un attimo richiama note di tabacco dolce e radice di liquirizia.

In bocca come da manuale, è pastosa, dalle note affumicate, di effervescenza molto limitata, secca e a tratti dalle sensazioni tanniche/astringenti, chiude al gusto con zero sensazione di luppolo, ma sostanzialmente con un piacevole gusto di caramella d’orzo, moka e miele di cardo, con una bevuta sui 14°, ha reso bene sull’agnello in crosta, ma la immagino centrata anche su una profumata grigliata di calamari e tonno fresco.

In un mondo brassicolo dove spesso l’assenza di legislazione stringente da libero sfogo alla fantasia dei Mastri birrai, questa birra ha rispettato senza sussulti o estrosità la tipologia di birra che rappresenta e che in Scozia era andata fuori produzione per l’assenza di luppoli locali economici e adeguati allo stile.


Cla


Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.