Aperitivando col bianco base dell’artista Matto

Bibi Graetz – Casamatta Toscana Igt 2010

 

Novità, con l’annata 2013 il Casamatta Bianco sarà una cuvèe di differenti annate e non l’assemblaggio di Vermentino per la quasì totalità e Malvasia per un piccolo residuo entrambi, fino a oggi, di un millesimo ben identificabile.

Scelta come sempre originale anche se si tratta di un vino che non ambisce all’Olimpo dei super premiati e si orienta al contrario su un consumo più disincantato e spensierato, come ho fatto rigorosamente con questa boccia datata 2010, orario pre-serale o meglio pre-cenale e giusto qualche cubetto di polenta bella solida a mò di bruschetta appena scottata in padella antiaderente per metterci su qualche fettina di salmone coda nera e del sesamo altrettanto nero per la tostatura dei chicchi.

Alla florealità del Vermentino di collina (rispetto alla salinità iodica di quello della costa toscana) si affianca l’aromaticità appena accennata della Malvasia, in quel gioco di equilibri che da sempre nei vini di Bibi Graetz si cerca di raggiungere, che piaccia o no.

Il colore è di un bel giallo dorato e le note olfattive richiamano a sensazioni dolci di pesca gialla, burro di arachidi, margherite essicate, sedano fresco e riso soffiato, ben delineate le note minerali in un ventaglio di sensazioni poco intense quanto delicatamente complesse.

Al palato ha una salinità sassosa affiancata da una rotonda e calda alcolicità, non ci sono eccessi morbidi e la freschezza benchè non acidula è in grado si sorreggere il sorso, assolutamente aderente e fedele a se stesso, è un sorso da ‘figlio di un Dio minore’, asciutto e con una piacevole chiusura di erba masticata, non riesce a reggere l’aromaticità e la grassezza del salmone arricchita peraltro dalle note tostate del sesamo ma è sceso decisamente meglio con cruditè di verdure e stracchino fresco…

Si attendono curiosamente le sorti commerciali di questo vino nei prossimi millesimi, oggi questa vecchia annata l’ho reperita low cost (6,50 euro), decisamente una bazzecola rispetto ai rossi blasonati della scuderia Testamatta!!!    

 

 

Cla

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.