Maduro per uomini maturi?

Davidoff Maduro

 

I sigari Davidoff sono da sempre sinonimo di classe, eleganza ed equilibrio, ma non nascondo che nella  mia idea, questo marchio lo associo a prodotti di lusso per un palato non rude ma per chi ama sapori gentili e morbidi, ma ancor peggio a quei cigarillos (mini sigari) che spesso vengono fumati da appassionati occasionali con un certo distacco.

Il Maduro è un top class, un sigaro sviluppato solo nel 2010 per offrire al pubblico degli aficionados un prodotto finale che avesse un livello di maturazione delle foglie più pronunciato,  infatti nella maggior parte dei sigari Davidoff non si riscontano versioni dal colore brunito o dal sapore particolarmente deciso, sinonimo di una stagionatura del tabacco più lunga, ma per lo più sigari e tabacco molto fragranti e dalla tendenza dolce.

Il Maduro ha una manifattura molto precisa, è ottenuto da semi di tabacco cubano (Nicaragua) piantati nella Repubblica domenicana e lavorati attraverso la miscela di 4 foglie differenti; è un sigaro dall’accensione molto pronta e dal tiraggio molto semplice e ma come nello stile Davidoff è un sigaro che non esprime asprezze o aromaticità di spezie amare o molto piccanti ma assolutamente sensazioni molto delicate di nocciola, vaniglia, pepe bianco, cioccolato con una buona componente di burro di cacao, una fumata molto regolare durante tutto il suo scorrimento, un sigaro per veri appassionati della tipologia meno per chi cerca spigolosità o maschie aromaticità in un sigaro dalla maggiore stagionatura.

A me non è dispiaciuto nella sua fragranza e leggerezza, non sempre si deve fare il macho, ma mi piace immaginarlo più che a fine pasto in abbinamento con del metodo classico Cà del Bosco Annamaria Clementi Rosè 2004, su una terrazza con di fronte Positano , verso le 19 di un pomeriggio di maggio con frutta e crostacei al vapore, forse una visione da magnate russo maturo in vacanza molto distante dalla realtà delle cose?

 

Cla    

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.